Trentino Alto-Adige, regione autonoma

Scoppio della Prima Guerra Mondiale, annessione all’Italia e autonomia del Trentino Alto-Adige.

Capitolo 4:

L’accordo firmato a Parigi il 5 settembre 1946 dai ministri degli esteri di Italia ed Austria, Alcide De Gasperi e Karl Gruber, getta le fondamenta per l’autonomia del Trentino Alto-Adige. Però solo il 12 giugno 1992, a causa della mancata attuazione di tale accordo da parte dell’Italia, si avrà la reale autonomia della regione.

Annessione dei vari territori dell’Impero Austro-Ungarico dopo la sconfitta della Prima Guerra Mondiale alle nazioni confinanti, tra cui il territorio del Trentino Alto-Adige (Tirol) all’Italia.

La sconfitta dell’Impero Austro-Ungarico nella Prima Guerra Mondiale causò l’annessione del Trentino Alto-Adige all’Italia, con il trattato di Saint-Germain. Questa annessione divise la popolazione in due fazioni, oppositori e favorevoli. In fatti pochi anni dopo, nel 1921, iniziò una repressione violenta per opera delle squadre fasciste, che avevano come scopo quello di allontanare gli oppositori, tra cui anche Alcide De Gasperi, condannandoli al carcere o all’esilio fuori dall’Italia.

Nel 1939 fu siglato l’accordo stretto tra Mussolini ed Hitler relativo alle famigerate “opzioni”. Questo comportò la fine della repressione ai danni dei sudtirolesi di lingua tedesca e l’obbligo per gli stessi di una scelta tra l’abbandono totale della propria identità etnica o il trasferimento nei territori del Reich.

Per saperne di più, visita il seguente LINK: politica di separazione etnica

Accordi di Parigi del 5 settembre 1946. Stretta di mano tra Alcide De Gasperi (Ministro degli Esteri Italiano) e Karl Gruber (Ministro degli Esteri Austriaco)

Nel 1943, con il crollo del regime Fascista e la firma del trattato di pace con gli Alleati, l’esercito tedesco occupò buona parte del nord Italia tra cui i territori trentini, che furono rinominati dal terzo Reich ‘Alpenvorland’. Fino al 1945, quando i comitati di liberazione partigiana, dopo la sconfitta dell’esercito tedesco da parte delle truppe Alleate, assunsero il controllo della regione.

Solo un anno dopo a Parigi, il 5 settembre 1946, fu firmato l’accordo per rendere la regione Trentino Alto-Adige autonoma. I ministri esteri di Italia e Austria incaricati di tale compito furono Alcide De Gasperi e Karl Gruber. Però, la reale autonomia della regione fu raggiunta solo il 12 giugno 1992, perché l’Italia non attuò l’accordo nei tempi previsti.

Se vuoi saperne di più sull’accordo di Parigi del 1946, visita il seguente LINK: Accordo De Gasperi-Gruber

Comments are closed.